FreeDOS

Per i nostalgici del buon vecchio MS-DOS, questo è il sistema giusto.
Sembra incredibile, nell’era della guerra fra interfacce grafiche, dove si parla già di GUI 3D, che qualcuno sia interessato a un sistema a riga di comando, per di più scarsino come l’MS-DOS, ma quando Microsoft decise di abbandonarlo nacque il progetto FreeDOS per regalarci un sostituto libero e gratuito!
FreeDOS è attualmente alla versione 1.0, con la 1.1 in sviluppo. La ragione? è nella pagina About del sito ufficiale. A dire il vero le principali riportate sono tre:

1) Eseguire vecchi giochi per DOS
2) Utilizzare software business che supporta solo il DOS
3) Supportare sistemi DOS embedded, come registratori di cassa computerizzati

Inoltre il sistema occupa davvero poco, il che al giorno d’oggi è una benedizione. Se svilupperanno un driver per NTFS sarà anche lo strumento di diagnostica e di avvio di emergenza che mi manca tanto dai tempi di Windows ME!
La compatibilità col vecchio DOS sembra essere piena. L’ho provato con Windows 3.1 e anche tutti i miei vecchi giochi e funziona alla perfezione, se non fosse che il kernel sembra ancora risentire molto dei crash dei programmi. Quando ciò avviene, infatti, il sistema diventa instabile e occorre riavviarlo. Purtroppo ci si deve scontrare anche con la mancanza di driver! Sono anni che nessun produttore li rilascia per DOS, però se qualcuno volesse intraprendere lo studio di un sistema operativo semplice, potrebbe essere una buona scelta.
Non so se qualcuno effettivamente lo usi per il lavoro di tutti i giorni, io stesso per i miei vecchi giochi uso il DosBox, tuttavia alcune case, come l’HP lo preinstallano su alcuni PC, ma è più che altro per poter vendere computer senza la licenza di Windows liberandosi totalmente del compito di far funzionare un altro sistema. La HP infatti allega persino un foglio in cui dice che il computer è disponibile con funzionalità limitate finché l’utente non provvede a cambiare il software.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Questo articolo è stato pubblicato in DOS da Alex . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *