WordPress: utilizziamo i plugin!

Questa discussione potrebbe sembrare la scoperta dell’acqua calda e invece, da quello che possiamo vedere su Internet, non è così ovvio.

WordPress è uno dei CMS più famosi, utilizzato soprattutto per creare blog, ma molto flessibile grazie soprattutto al meccanismo dei plugin, col quale possiamo estenderne le funzionalità.
Purtroppo, molti siti WEB e blog che offrono soluzioni per personalizzare il nostro sito wordpress, seguono un approccio sbagliato: suggeriscono di modificare direttamente il codice di wordpress o comunque i suoi file. Qualche volta addirittura inseriscono le modifiche disordinatamente nel template. Se queste modifiche comunque funzionano, creano grossi problemi:

1) Difficoltà di aggiornamento. Se modifichiamo i file, potremmo veder sparire le nostre modifiche in caso di aggiornamento ed evitare gli aggiornamenti è una cosa sconsigliatissima, dato che si correggono bug di sicurezza.
2) Compatibilità. Se decidiamo di passare a una versione più recente del software, dovremo ristudiare le modifiche per la nuova versione, mentre normalmente le API rimangono uguali, quindi un plugin possiamo prenderlo così com’è e installarlo sulla nuova versione.
3) Manutenzione. Se spargiamo le nostre modifiche in giro per i file di wordpress, è molto facile dimenticare cosa abbiamo fatto e impazzire se si presenta un malfunzionamento o anche solo se dobbiamo far evolvere ancora il nostro codice. Se scriviamo un plugin invece abbiamo i file sotto controllo, perché si troveranno tutti nella stessa cartella

Per di più, scrivere un plugin non è più difficile che fare modifiche pazze in giro. La documentazione di wordpress non è delle migliori, ammettiamolo, ma è ottima per cominciare e si può compensare con tanto altro materiale reperibile online.
Vediamo un esempio pratico. Su questa pagina potete vedere un esempio di ciò che ho appena esposto: si suggerisce di modificare functions.php per aggiungere dei campi personalizzati nel profilo utente. Ora vi spiego come fare la stessa cosa in modo pulito e ordinato.

Create un file chiamato plg_campi_profilo.php e incollate il seguente codice:

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
<?php
/*
Plugin Name: Miei campi profilo
Plugin URI: www.foruminformatico.tk
Description: Questo plugin aggiunge campi personalizzati nel profilo utente
Author: Forum Informatico
Version: 1.0
*/
 
function my_custom_userfields( $contactmethods ) {
  // I nostri campi personalizzati
  $contactmethods['facebook']       = 'Profilo Facebook';
  $contactmethods['msn']              = 'Contatto MSN';
  $contactmethods['languages']      = 'Lingue parlate';
 
  return $contactmethods;
}
/* Questa riga richiama la funzione appena creata quando
 * vengono visualizzate le informazioni di contatto del profilo
 */
add_filter('user_contactmethods', 'my_custom_userfields', 10, 1);
?>

La prima parte commentata è necessaria affinché wordpress legga le informazioni sul plugin.
Copiamo il file nella sottocartella wp-content/plugins di wordpress. Poi accediamo come amministratori a wordpress e clicchiamo su “Plugin” nell’area di amministrazione. Individuiamo il plugin “Miei campi profilo”, attiviamolo e il gioco è fatto.
Come possiamo vedere, non è cambiato molto, dal punto di vista della programmazione, ma l’abbiamo fatto meglio. Se il nostro plugin necessita di più file, nessun problema, perché possiamo piazzarli tutti in una sottocartella, come wp-content/plugins/plg_campi_profilo, così che tutto resti ordinato.
Ora che avete visto i rudimenti, dateci sotto e cominciate a personalizzare il vostro sito!

[Voti: 0   Media: 0/5]
Questo articolo è stato pubblicato in CMS da Alex . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *