Midori e Arora: browser WEB minimali

Ci sono tanti motivi per cui si può desiderare un browser minimale: può essere perché disponiamo di hardware poco potente o semplicemente vogliamo un programma semplice, senza tanti fronzoli.
Ce ne sono tanti e qui ve ne presento due, multipiattaforma, liberi e basati su WebKit, lo stesso framework di Safari e Chrome. 

Midori
Midori è un browser molto leggero, scritto con le librerie grafiche GTK+.
Non ha niente da invidiare a browser più famosi, dato che supporta estensioni, temi e le varie personalizzazioni.
Fino alle versioni 0.2.x era noto per essere piuttosto instabile, specie quando si vistavano siti con elementi in Flash. Ho provato però una delle ultime versioni e non ci sono stati problemi.
Viste le librerie con cui è scritto, è adatto a essere installato su distribuzioni con desktop GNOME, Xfce e LXDE, quindi se come me vi dedicate a “resuscitare” vecchi computer con distribuzioni come Xubuntu, Lubuntu e Knoppix, è una buona scelta.
Dato che nel repository ufficiale di Ubuntu è presente una versione di Midori vecchia e instabile, creerò una guida nella sezione “Software per Linux” per l’installazione dell’ultima versione da un altro repo.

Sito ufficiale: http://www.twotoasts.de/index.php?/page … mmary.html

Arora
Arora è un altro browser leggero, scritto con le librerie Qt, adatto quindi a essere installato su KDE, ma utilizzabile comunque anche su altri sistemi, a patto di occupare un po’ più di spazio per installare tali librerie.
In tutta onestà, non lo provo da parecchio tempo. Lo usavo sul mio vecchio netbook e l’unica cosa che ricordo, a parte la leggerezza, è che era più stabile di Midori.
Il sito WEB comunque promesse caratteristiche comuni a browser più utilizzati (anche la “privacy mode”).
Sempre secondo il sito WEB, il codice sorgente di Arora è breve, semplice e divertente da hackerare, quindi se volete cimentarvi in qualche modifica, potete partire da questo piccolo browser! C’è anche l’invito a “unirsi alla festa” sul loro canale IRC.
Gli screenshot mostrano un’interfaccia meno minimale, rispetto a quella di Midori e uno di essi lo mostra in esecuzione su Haiku, se siete insteressati.

Sito ufficiale: http://code.google.com/p/arora/

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *