Tyrian su Linux!

Tyrian in esecuzione su Linux Mint KDEQualcuno conoscerà Tyrian, uno splendido videogioco degli anni ’90 erede (non dichiarato) dell’ancora più datato Xenon 2, rilasciato per MS-DOS e successivamente per Windows. Qualche anno fa questo gioco è stato rilasciato sotto licenza GPL, cosa che ne ha permesso l’immediato port su diverse piattaforme, grazie soprattutto al progetto opentyrian. Per chi vuole giocarci sotto Windows non c’è nessun problema, dato che c’è un download pronto all’uso, ma per quanto riguarda Linux dobbiamo arrangiarci a compilarlo da soli. Comunque la compilazione non è affatto difficile e in pochi minuti possiamo gustarci una partitina senza dover passare a un altro sistema operativo

Le mie istruzioni valgono per Linux Mint, Ubuntu e presumibilmente per la maggior parte dei sistemi derivati da Debian e Ubuntu. Se avete un’altra distribuzione posso aiutarvi a ottenere lo stesso risultato.
Per prima cosa occorre aprire un terminale. Installiamo tutto ciò che ci occorre dando il seguente comando:

sudo apt-get install mercurial libsdl1.2-dev libsdl-net1.2-dev

Ora scarichiamo il sorgente del gioco:

hg clone https://bitbucket.org/opentyrian/opentyrian

A questo punto non resta che lanciare la compilazione:

cd opentyrian/
make

Se la compilazione non ha dato errori (i warning non sono un problema) manca solo un altro passo. Scarichiamo i “data files” dal sito di opentyrian. Sono in un file zip che dobbiamo scompattare dentro la cartella opentyrian (che presumibilmente si troverà nella nostra home, se non abbiamo cambiato percorso prima di lanciare il comando hg). Chiamiamo la sottodirectory con i data files “data“. Fatto questo torniamo al terminale e lanciamo

[ cd opentyrian ]
./opentyrian

La prima istruzione va scritta, senza le parentesi, solo se non avete il terminale già aperto sulla directory del gioco.
Semplice, no? Con Alt-Invio impostiamo la modalità schermo intero.
Possiamo anche creare un’icona sul nostro menu per poterlo avviare agevolmente, ma non includo queste istruzioni, dato che ogni ambiente (KDE, Mate, ecc) ha la sua procedura. Chiedete pure specificando che sistema usate se volete una mano.
Spero che le istruzioni siano chiare, altrimenti sono qui. Buon divertimento!

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *