GNOME 3, Unity.. Necessaria una riflessione?

Oggi ho fatto un giretto su Distrowatch e ciò che ho visto nel box “Classifica pagine più visitate” mi ha colpito. Colpito, non sorpreso, perché è qualcosa che avevo previsto, anche se non con assoluta certezza, dal momento che i cambiamenti che hanno interessato il mondo Linux negli ultimi mesi potevano infastidire me, ma magari non la maggioranza degli utenti.
Il punto è che Linux Mint è salita al primo posto fra le distro più visitate, con uno stacco via via maggiore fra lei e Ubuntu man mano che si restringe il periodo temporale a un intervallo più recente.
Come interpretare questo? A parer mio semplicemente nella delusione per queste nuove interfacce, belle da vedere ma pressoché inutilizzabili, prive della logica user friendly che caratterizzava le prime GUI. GNOME è sempre stato un ottimo ambiente desktop (e lo dico pur essendo sempre stato un sostenitore di KDE), ma nel voler uscire con qualcosa di nuovo a tutti i costi ha smarrito completamente la sua leggerezza e praticità che lo caratterizzavano. Purtroppo questo si può dire anche di Ubuntu. Non mi spiego ancora il perché del passaggio a Unity e non mi spiego nemmeno perché l’ostinazione nel volerla tenere, visto l’altissimo numero di insoddisfatti.
Per carità, questo è un mio parere, ma fatto sta che questi cambiamenti hanno finito per favorire Mint che ha deciso di rimanere con GNOME 2. Un caso? Non so. Forse però una riflessione è necessaria. Mi piacerebbe trovare dei sondaggi affidabili su larga scala per sapere cosa pensano gli utenti, ma non ne ho trovato. Per ora mi accontento di ciò che ho letto nei vari forum e blog e di deduzioni come quella di oggi.

Agli utenti insoddisfatti consiglio comunque di provare XFCE, che è stata sempre e ingiustamente relegato ad ambiente per PC vecchi. Con vostro interesse potreste scoprire che invece è un ambiente completo e funzionale. Io penso che lo adotterò sul netbook quando sarà il momento di installare una versione più recente del software.

Tutto questo, in ogni caso, mi ha fatto venir voglia di provare meglio queste nuove interfacce, affinché non si possa dire che sono guidato dai pregiudizi e che mi sono fermato alle primissime prove e lasciato frustrare dalle novità (anche se poi mi chiedo perché dovrei SFORZARMI di apprezzare qualcosa di nuovo se col vecchio mi trovavo più che bene!). Sto scaricando l’ultima versione di Ubuntu e di Fedora, rispettivamente con Unity e GNOME 3 Shell. Appena le avrò provate sufficientemente avrete un resoconto completo.

Immagine Immagine

[Voti: 0   Media: 0/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *