Nuovo Firefox Mobile: che senso ha?

Firefox 82.1.1 su Android, tema scuro

Un paio di mesi fa gli utilizzatori di Firefox su cellulare Android hanno visto un messaggio entusiastico che annunciava l’avvenuto aggiornamento del browser a una versione tutta nuova con novità come la protezione avanzata della riservatezza, le raccolte, la modalità scura e la possibilità di scegliere dove posizionare la barra di navigazione. Non tutti gli utenti hanno però gradito quest’aggiornamento, me compreso. Scopriamo insieme che succede.

Comincio dicendo che a me la vecchia versione piaceva, nei limiti in cui un navigatore per dispositivo mobile può piacermi, ed a suo tempo avevo apprezzato l’aggiornamento “Quantum” che ne aveva migliorato interfaccia e prestazioni. Questa volta faccio veramente fatica a capire la necessità di una nuova versione, considerato che i cambiamenti potevano essere integrati nella vecchia e che questa appare troppo acerba per sostituirla, per i seguenti motivi:

  • Alcuni dettagli dell’interfaccia sono bruttini, come se non ci si fosse disturbati troppo a raffinarli. Il pannello delle schede in particolare dà l’idea di essere un progetto lasciato a metà, anche se mi pare che nell’ultimo mese qualche dettaglio sia stato ritoccato.
  • Manca il supporto a quasi tutti i vecchi componenti aggiuntivi. Da un giorno all’altro mi sono visto scomparire tutti quelli che utilizzavo e solo per una piccola parte di essi ho trovato un rimpiazzo.
  • È scomparsa la possibilità di cambiare le impostazioni avanzate con la pagina speciale about:config. Quel che più mi secca è non poter cambiare alcune impostazioni per gli elementi multimediali e non poter modificare le lingue di visualizzazione preferite.
  • L’usabilità si è in alcuni casi ridotta. C’è meno libertà di andare avanti e indietro fra le pagine in navigazione anonima. Mi è capitato di toccare per errore la freccia all’indietro sullo schermo e di non poter riandare avanti. Veramente fastidioso.
  • C’è un fastidioso bug (segnalato in alcune recensioni e notato anche da me) per cui ogni tanto la finestra del browser diventa completamente bianca e l’applicazione si blocca.
  • Lamentano in tanti la possibilità di salvare la pagina in PDF. Aggiungo io che non la si può nemmeno mandare in stampa come invece è possibile in Chrome.
  • I motori di ricerca vanno aggiunti a mano. Scomodo per chi non ha la minima idea di come funzioni una query string.

Androidworld ipotizza che questa fretta nel lancio del nuovo Firefox sia dovuta alla scoperta di una falla di sicurezza nella vecchia. Resta purtroppo il fatto che Firefox, che in utilizzo è stato abbondantemente superato da Chrome, non può permettersi certi passi falsi ed il suo voto sul Play Store è calato a 3,9. Vorrei avere argomenti per difenderla, ma trovo che questa volta Mozilla abbia toppato alla grande ed attendo fiducioso che le cose migliorino con gli aggiornamenti.

[Voti: 0   Media: 0/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *