Haiku

Haiku (precedentemente noto come OpenBeOS) è un sistema operativo libero nato per raccogliere l’eredità di BeOS di cui, per una serie di vicende, ogni sviluppo ufficiale è stato interrotto.

BeOS era un sistema operativo fortemente orientato allo sviluppo ed esecuzione di applicazioni multimediali, non basato su sistemi preesistenti (anche se dotato di interfaccia POSIX e di shell bash). Alcune delle sue caratteristiche sono il real-time, il preemptive multitasking, il diffuso utilizzo del multithreading ed un efficiente filesystem chiamato BFS. Fra le altre cose, è stato candidato a sostituire il Mac OS classico, prima che Apple decidesse di acquisire la Next ed utilizzare NextStep (sistema unix-like) come base per Mac OS X.

L’obiettivo di Haiku è essere pienamente compatibile a livello di sorgente e binario con BeOS, estendendolo e dando ai suoi utenti una piattaforma recente sulla quale far girare il parco software esistente.
Il suo kernel è un fork di NewOS.
Per il momento non so darvi dettagli tecnici perché la parte pubblica del sito ufficiale non spende molte parole per questo. Preferisco rimandare a quando saprò qualcosa di più che disinformarvi ora!
Attualmente lo sviluppo è in fase Alpha, ma pare che gli obiettivi siano già stati raggiunti quasi del tutto.
Per i prossimi obiettivi da raggiungere si veda la Roadmap

Io l’ho provato su macchina virtuale sin dai tempi della pre-alpha e devo dire che l’ho trovato relativamente molto stabile. Il sistema si avvia in pochi secondi (con tanto di interfaccia grafica) e scegliendo opportunamente l’hardware da emulare si naviga beatamente su Internet. Su youtube ci sono alcuni video che lo mostrano in opera su alcune attività:
http://www.youtube.com/watch?v=jSMT8cM20m0
http://www.youtube.com/watch?v=sACel_elS8c
http://www.youtube.com/watch?v=yAc-NDR35Sk
Dai gentilissimi utenti del canale IRC italiano di Haiku ho appreso che il sistema dovrebbe essere compatibile a livello di sorgenti con BSD per i driver delle schede di rete, cosa che credo sarà d’aiuto, visto che i driver sono sempre il tallone d’Achille dei nuovi sistemi operativi. Il supporto per il Wi-Fi è in sviluppo e promette bene (Vedi notizia)
Un grosso in bocca al lupo per la riuscita del progetto che, come detto, promette bene e se conserverà la sua leggerezza e avrà il porting di applicazioni per lo sviluppo (GCC c’è già e a quanto ho visto da qualche news sul sito anche apache e php, anche se quando ho cercato io di compilare apache è andata in crash la VM!), sarà candidata a essere installata sul mio netbook!

Ecco uno screenshot dei miei test su VirtualBox:
Immagine

Sito ufficiale italiano

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *